MV AGUSTA BRUTALE 1098 “Unpaint”

Articoli con tag ‘unpaint’

MV AGUSTA BRUTALE 1098 “Unpaint”

A noi di GIVEN piacciono le finiture che lasciano il materiale in piena vista, è per questo che abbiamo sviluppato un nostro processo di “colorazione” per carene chiamato “UNPAINT”.
L’UNPAINT non è altro che un processo di rimozione della vernice originale in favore di un trattamento più naturale di colorazione della plastica.
Ci sono alcune verifiche da fare prima di poter applicare il nostro processo, in primis bisogna assicurarsi che tutte le parti da colorare siano di un materiale simile, per esempio non è possibile farlo su moto con carrozzeria mista plastica/alluminio, inoltre sarebbe preferibile che tutte le parti in plastica abbiano lo stesso colore in pasta, capita infatti spesso che i serbatoi siano realizzati con un materiale e processo diverso da quello delle altre parti.
Proprio questo caso ci si è presentato con la MV AUGUSTA BRUTALE 1098 sulla quale volevamo applicare la nostra tecnica di finitura, per fortuna siamo riusciti ad ottenere un ottimo risultato nonostante i materiali diversi.
La carrozzeria della BRUTALE è stata quindi smontata e sverniciata completamente per essere poi lavorata con numerose mani di carteggio a grana grossa, colore ed altre mani di carta abrasiva, poi altro colore, carteggiatura, grafiche, adesivi, trasparente ed ancora carteggio.
Insomma la nostra finitura richiede tanto gusto per non strafare e tanti bicipiti per essere realizzata.
Il risultato finale è una moto dove non sono le grafiche (spesso eccessive) a dominare la scena, ma la meccanica, e dove il design originale viene esaltato dalla finitura che non copre ma scopre!

HARLEY DAVIDSON XR1200 “Rasti”

HARLEY DAVIDSON XR1200 “Rasti”

L’Harley Davidson XR 1200 è una base meccanica bellissima, una moto che riesce a conquistarti per la sua semplicità tipica delle Harley ma anche per la sua “cattiveria” ciclistica e formale di moto più europee.

Per questa moto abbiamo voluto lavorare leggero per conservare l’usabilità quotidiana e la semplicità d’uso. Abbiamo anche tenuto il posto del passeggero (perchè nulla è più bello di viaggiare in moto con il proprio partner), rimane di serie anche il telaio nella zona posteriore, una bella pressofusione arcuata verso il basso,  retaggio tipico del mondo Harley che penalizza molto la forma della coda.

Sicuramente l’intervento principale è stato quello all’impianto di scarico con un nuovo silenziatore molto corto invece dei due grossi silenziatori di serie, questo ha dato slancio alla coda, ed un timbro notevole alla moto. Incredibile quanto possa contribuire il sound al piacere di guida.

Per la finitura della plastiche abbiamo preferito, anche qui,  seguire un criterio più in linea con il nostro stile, cioè quello di rimuovere il possibile e lasciare ogni materiale ed ogni funzione il più possibile “esposta”. In questo caso, la carrozzeria di plastica della Harley (una delle poche Harley con plastica) è stata privata di ogni superfluo abbellimento di vernice, ed il materiale è stato portato a “crudo”. Questa finitura noi la chiamiamo “UNPAINT”.

In questa moto ogni pezzo fa quello che deve fare, è stata esaltata l’anima performante che Harley non aveva mai messo in una moto; corta, con due cilindroni ad aria, molloni ad ammortizzare, frenoni a frenare ed un poco di plasticaccia dove serve.